ACCELERAZIONE DEL PROCESSO EVOLUTIVO: “PUNTO DI ROTTURA”, SOFFERENZA ED “EFFETTO SPECCHIO”

 
di Claudio Guarini
Stiamo vivendo un’accelerazione del processo evolutivo che inevitabilmente porta ognuno di noi, molto più rapidamente che in passato, a confrontarsi con gli effetti manifesti di tutte le proprie credenze, paure, immaginazioni, dei propri entusiasmi, delle disponibilità o resistenze alla propria Evoluzione.

L’essere umano, proprio nei settori in cui ha più paure, timori e credenze limitanti, sta vivendo oggi le crisi peggiori! Egli attrae nella propria vita proprio ciò che più teme. Posso solo dirti che la via obbligata per questo periodo, è quasi sempre quella che chiamiamo sofferenza.

Il partner che ci lascia, la perdita di un lavoro, l’abbandono di qualcuno, la morte, situazioni di dolore. Anche piccole cose che possono sembrare banali, come una sofferenza che i medici amano tanto chiamare depressione. Ognuno sarà portato vicino al suo personale “punto di rottura”: chi è geloso vivrà la sua gelosia fino in fondo, chi possiede paure riguardo il denaro, le vivrà fino in fondo, chi teme l’abbandono lo vivrà fino in fondo… e così via.

La misura della sofferenza sarà data dalla nostra resistenza all’inevitabile cambiamento. Cerca, quindi, con tutte le tue forze, di vederlo come un passaggio che ti serve per diventare più forte e imparare ad accettare che in questa vita, ogni cosa accade per portarci a fare un balzo in avanti e soprattutto a imparare la cosa più importante: che si può amare anche senza la pretesa di ricevere ciò che doniamo incondizionatamente.

Devi avere il coraggio di accettare e vedere tutto sotto un altro punto di vista. E’ difficile riuscire a vedere bellezza e perfezione in tutto, ma devi farti forza e cercare di non provare, quello che chiami amore, soltanto come una specie di attaccamento, ma come un donare spontaneo.

Basta solo pensare che non c’è un punto lontano e diverso da questo momento. E’ questo l’unico momento che devi vivere come sereno. Le cose in sospeso ritorneranno sempre… finché non riuscirai a trascenderle, a scoprire il messaggio che contengono e cosa riflettono di te (e tutto quello che non accetti).

Ricorda: ci accade ciò di cui l’anima ha bisogno per evolvere e imparare. Ogni persona arriva nella vita di un’altra persona sempre per un motivo specifico, che a volte ci può apparire inizialmente incomprensibile. Cerca di cogliere i segni che ti si presentano ogni istante della tua vita. Lascia che tutto fluisca in maniera naturale, senza opporre resistenza e percorrendo sempre la ‘via del cuore’.

Il dolore va accettato nella sofferenza che provi, perché sarebbe troppo comodo provare gioia senza aver capito che il dolore è una faccia della stessa medaglia, e che non va respinto! “Non c’è nulla da raggiungere, bisogna solo smettere di resistere”. Ci vuole tempo , è la tua sfida!

La mente si metterà in mezzo con il suo chiacchiericcio, dicendo: “questo è sbagliato… e questo giusto”. Non darle retta, lasciala parlare. Non esistono cose sbagliate o giuste, ma una cosa semplicemente esiste e accade. In cuor tuo, sai che un’anima è venuta nella tua vita per insegnarti qualcosa e per apprendere qualcosa, e tu saprai aiutarti anche se non sai come, lo senti dentro di te. Ogni cosa arriva al ‘momento giusto’ nel ‘modo giusto’ per te.

La ‘Legge del Dare’, dice che l’universo si basa su uno scambio dinamico… il dare e il ricevere rappresentano due aspetti diversi del suo flusso energetico. Con la disponibilità a donare ciò che ricerchiamo, assicuriamo alla nostra esistenza l’abbondanza dell’universo.

Ti suggerisco una cosa potentissima: PROVA A DIRE CONTINUAMENTE “GRAZIE” DALLA MATTINA ALLA SERA, QUALSIASI COSA TI ACCADA, BELLA O BRUTTA, E INIZIERANNO AD ACCADERE MIRACOLI! Stare in uno stato di GRATITUDINE è davvero potente, ma la maggior parte degli esseri umani non ne ha alcuna consapevolezza!

DOVRESTI DIRLO SOPRATTUTTO QUANDO LE COSE TI VANNO MALE! Prima di alzarti dal letto, al mattino, inizia a dire ‘grazie’ anziché iniziare a lamentarti di qualcosa. Cerca di non farti trascinare dal pensiero che tenta di fuorviarti, di farti credere che la felicità sia in un altro punto o momento, diverso da ‘Ora‘.

La sfida più grande di questa vita è quella contro te stesso. Quando troverai l’amore e la sicurezza dentro di te, esse si rifletteranno automaticamente anche in ogni cosa all’esterno. Se non ci fossero queste sfide, Dio non si sarebbe preso nemmeno la briga di evolvere se stesso. Molti pensano che Dio sia qualcun altro che decide per noi, in realtà siamo noi Dio. Dio è un’energia invisibile che decise un giorno di farsi in tanti pezzettini (stelle, rocce, animali, piante, esseri umani) per poter prendere consapevolezza di se stesso sotto varie forme.

Il Sole, il mare, la Terra, i pianeti, le persone, gli animali, la gioia, la distruzione e tutto ciò che vedi e tocchi… sono la manifestazione della Fonte-Coscienza-Dio-L’Uno (che condividi con tutti gli altri), il quale “esprime” e manifesta o anima ciò che ha nei suoi pensieri ed emozioni.

Questa fonte vive in noi esseri umani per evolvere se stesso in forma umana. Ognuno di noi, in questa forma umana, è soggetto a inconsapevolezza(dovuta alla materia corporale),a commettere “ipotetici errori” e a pensare che il resto del mondo agisca al di fuori di noi, mentre in realtà gli altri e le situazioni che viviamo, sono solo un effetto di ciò che è dentro di noi e servono a farci da specchio, e a dirci cosa dobbiamo ancora comprendere, osservare e trasmutare in ORO dentro di noi, per poter fare un passo in più.

Quello che ci accade e che vediamo come sofferenza, esiste come specchio, il quale ci porta a prendere consapevolezza proprio di ciò che abbiamo necessità di capire ORA.Cerca di osservare, per quanto tu possa, le tue re-azioni alle situazioni in cui ti trovi e alle persone che ti circondano, diventa presente nel momento in cui senti queste emozioni dentro di te, osservale, e osserva soprattutto le tue re-azioni ad esse e vedrai che tutto verrà a galla e si risolverà, ma ci vuole molta disciplina e volontà.

Praticando questi semplici esercizi per la presenza nel qui e ora, avvengono trasmutazioni alchemiche che mettono il fisico nello stato di de-condizionarsi, mente compresa. Più andiamo avanti, più quella parte che non ci appartiene, purtroppo, trova stratagemmi per tenerci ancorati alla MATRIX.

Ama ogni cosa che ti si presenta, fosse anche il tuo peggior nemico. Soprattutto AMA E PERDONA TE STESSO! La rabbia o l’odio che provi inconsciamente è verso te stesso e non verso qualcuno o qualcosa che credi sia la causa esterna. La causa è sempre interna.

Articolo di Claudio Guarini
Rivisto da www.fisicaquantistica.it

Fonte: unitinelrisveglio.blogspot.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: