ANTICHI ALIENI, OVVERO IL DIO DEL VECCHIO TESTAMENTO?

 

 

 

La Bibbia è la miglior fonte in assoluto per esaminare degli insidiosi coinvolgimenti uomo-alieno, nel mondo antico.

 

 

L’antico Egitto, con le sue incredibili piramidi di meravigliosa costruzione che tutt’ora confonde gli architetti e gli ingegneri, ha lasciato molti scritti antichi che documentano incontri con piccoli alieni grigi-rettiliani.

L’Egitto tuttavia, non è l’unico luogo ad essere stato visitato da alieni in tempi antichi.


C’è un disco, chiamato ‘The Lolladoff plate’ (il disco di Lolladoff, vedi foto sopra), di 12,000 anni fa , trovato in Nepal che mostra chiaramente un UFO a forma di disco in capo alla immagine, ma è che molto difficile da vedere dall’angolatura fotografica del piatto,C’è anche una figura che sembra molto simile ad un Grigio, dalla parte destra del disco. Si noti anche la forma a spirale della galassia, con dentro l’alieno e l’UFO, al suo inizio.

Le galassie di solito appaiono a forma di spirale, che vediamo riecheggiare in opere d’arte e mandala in India, Egitto e Perù, ma anche in altri luoghi antichi, come Sumeria, dove si vede la forma spiraliforme.

La spirale della galassia e cio’ che la circonda, suggeriscono che gli antichi erano molto consapevoli che dei Grigi erano arrivati qui sulla Terra da un’altra galassia; altrettanto però la forma spiraliforme evidenzia il loro posto nella nostra evoluzione. Altri ricercatori hanno suggerito l’ipotesi che la spirale possa riflettere l’energia del loro veicolo oppure simboleggiere il loro coinvolgimento con la nostra eternità spirituale.

Altri significati attribuiti a queste spirali vengono offerti dalle tavole egizie antiche , negli antichi geroglifici e da scritti nei manufatti aztechi e maya . Ogni antica cultura che coesisteva con gli alieni e lo documentava in opere artistiche, sembrava avere metodi molto avanzatti ed inspiegabilii in astronomia e spiritualità.

Il Vecchio Testamento, il miglior testo di ufologia che esista, contiene descrizioni molto accurate in merito ad un coinvolgimento diretto con questi esseri tecnologicamente superiori. Nella nostra Bibbia molti di questi incontri ravvicinati pare siano accuratamente documentati.

Se le esperienze testuali della Bibbia di Abramo, Isaia, Ezechiele e Mosè, accadessero oggi, sarebbero interpretate molto diversamente. La BIbbia del Vecchio Testamento è la miglior fonte in assoluto per esaminare gli insidiosi coinvolgimenti uomo-alieno, nel mondo antico.

(Direttore della CIA, Ammiraglio R.H. Hillenkoetter: “E’ tempo che la verità venga portata alla luce nelle udienze pubbliche congressuali. Dietro le quinte, ufficiali aeronautici di alto rango, sono solennemente preoccupati degli UFO. Ma causa la segretezza d’ufficio e il timore di essere ridicolizzati, i cittadini vengono indotti a credere che gli oggetti volanti sconosciuti siano una fesseria. Per nascondere i fatti, l’Aeronautica ha messo a tacere il suo personale” p. 58, citato dal New York Times, February 28, 1960, p. L30 )

Questo libro, ci fornisce rare intuizioni sul come alieni rettiliani controllassero questo antico popolo del deserto , gli Ebrei, con leggi imposte e regole registrate nel Levitico, Deuteronomio e i Numeri. Regole e leggi che non avevano niente a che fare con il vero Dio dell’universo.

 

 

Gli esperimenti con infusione di DNA alieno vennero fatti su una intera generazone di “eletti” , dato che 40 anni nel deserto, diedero vita ad una generazione completamente nuova, nutrita di “manna” . Le “leggi ” Kosher resero il cibo umano piu’ gustoso e sicuro da digerire , per i grigi-rettiliani ‘.

Posto che Hitler e la Germania erano miscugli d”odio dei loro alti alieni Grigi, mi chiedo chi condivise la tecnologia con la Germania e perchè quelle bestiole aliene avevano una durezza speciale con gli Ebrei?
La mia ipotesi è che gli alieni che si mascherarono da Dio verso gli antichi Ebrei,che si nutrivano di loro (le leggi Kosher controllavano il loro cibo umano ) e fecero esperimenti genetici su di loro, fossero un’altra razza di alieni rispetto a quelli che ispirarono odio a Hitler . Forse che nel massacrare gli Ebrei, potessero cosi disfare cio’ che gli altri alieni avevano ottenuto?

C’è abbondante evidenza biblica sul fatto che l’Arca dell’Alleanza fosse strutturalmente progettata per fungere sia da trasmettitore/condensatore che da arma tecnologica aliena.

(per una ulteriore analisi si veda: http://searchwarp.com/swa555742-Aliens-And-The-Ark-Of-The-Covenant.htm)

L’Arca, letale se veniva toccata, veniva usata per comunicare con gli alieni che si atteggiavano a Dio e veniva in soccorso agli Israeliti, quando veniva portata in battaglie.”Farai dunque un’Arca … e La rivestirai d’oro puro, di dentro e di fuori; e le farai tutto intorno,nella parte superiore,una corona d’oro”

Una delle placche d’oro è caricata positivamente e l’latra negativamente ed insieme formano il condensatore. Se uno dei cherubini posizionato sopra la Sedia della Misericordia, agisce come magnete, ecco allora una struttura rudimentale di un set di comunicazione a due vie.

Il Signore dettaglia persino quale abbigliamento deve essere usato quando si consulta l’Arca, probabilmente per evitare interferenze parlando attraverso il dispositivo ed anche per limitare il rischio di shock da scarica elettrica.

Un prova ulteriore delle molte funzioni dell’Arca, si puo’ trovare nel Primo Libro di Samuele, capitolo 3:3, quando l’Arca parla direttamente a Samuele: [la traduzione che trovo in italiano suona un po’ diversa da quella inglese..ndt.]

“La lampada di Dio non era ancora spenta e Samuele era coricato nel tempio del Signore, dove si trovava l’arca di Dio. 4Allora il Signore chiamò: «Samuele!» e quegli rispose: «Eccomi», 5poi corse da Eli e gli disse: «Mi hai chiamato, eccomi!». Egli rispose: «Non ti ho chiamato, torna a dormire!». Tornò e si mise a dormire”.

Questo si ripete in altre due occasioni e quindi Eli poi si rende conto che il Signore stava parlando con Samuele attraverso l’Arca, cosa che poi disse a Samuele ed in una quarta occasione, Samuele fu in grado di conversare con il SIgnore.

Le sole persone nella casa nello stesso momento erano Eli e Samuele ed è piuttosto ovvio che l’Arca parlo’ a Samuele.

Questi porta acqua al mulino, nuovamente…al fatto che l’Arca fosse un dispositivo di comunicazoone , forse anche un ricettacolo religioso e persino un’ arma di distruzione.L’Arca aveva sì molti usi, ma in momenti d morte e grande distruzione… era invariabilmente presente.

Purtroppo non tutti avevano la stessa opinione sull’Arca , dato che Davide decise di rubarla con l’aiuto di Uzzà, con conseguenze tragiche come narrate nel Secondo Libro di Samuele , capitolo 6:
” E quando furono giunti all’aia di Nacon, Uzzà stese la mano verso l’arca di Dio e vi si appoggiò perché i buoi la facevano piegare. [7]L’ira del Signore si accese contro Uzzà; Dio lo percosse per la sua colpa ed egli morì sul posto, presso l’arca di Dio.”
[prendo i versetti dalla Bibbia CEI on line… e la traduzione già differisce in parte da cio’ che leggo in inglese…ndt ]

Molto chiaramente l’Arca stava veicolando un’enorme carica elettrica che uccise Uzzà all’istante quando la toccò. Diversamente…perchè il Signore non uccise semplicemente Uzzà dall’inizio, perchè stava tentando di rubare l’Arca ? Perchè ha dovuto attendere fino a che la toccasse? Forse perchè quel DIo non è onnipresente dato che è un alieno travestito e non puo’ sapere le azioni di ogni membro della razza umana. Queste esperienze bibliche sono viste come chiari incontri alieni con rettiliani-grigi.

Persino gli Indiani d’America credono che “Dio vivesse nelle nubi in canoe d’argento”.Gli AInui che vivono su Hikkaido, l’isola piu’ a nord del Giappone, hanno pelle chiara, a differenza del fenotipo giapponese mongolo, i loro occhi sono tondi e gli uomini hanno peluria spessa in volto. La loro lingua speciale non ha una forma scritta.

Le tradizioni orali pasate dai genitori ai figli, nel corso dei millenni, dicono che i loro antenati venivano dallo spazio.
“Gli stessi che ora vivono nelle nubi in dischi volanti” . Su una collina nella valle del Fiume Saru, su Hokkaido , c’è un monumento per questa leggenda, la cui iscrizione dice: ” questo è il luogo dove il primo Ainu arrivò sulla Terra”

Se uno volesse sapere quanto antico è il contatto del nostro pianeta con gli alieni, dovrenbbe esaminare la citazione di un premio Nobel, uno scienziato:

Francis Crick, lo scopritore del DNA e vincitore di un Nobel, pubblicò un libro in cui sosteneva la teoria che un disegno intelligente, quello del nostro universo, non era il semplice risultato di una serie di casualità chimiche. Afferma infatti:
“La Vita non si è evoluta prima sulla Terra, piuttosto una civiltà molto avanzata venne minacciata quindi ideò un modo per trasferire la sua esistenza. Modificarono geneticamente il loro DNA e lo inviarono fuori dal loro pianeta su batteri o meteoriti, nella speranza che potesse entrare in collisione con un altro pianeta”. E questa accadde. Ed è per questo che siamo qui”.
‘ La molecola del DNA è il sistema piu’ efficiente in tutto l’universo, per archiviare informazioni : è assolutamente stupefacente l’immensità di informazione complessa, codificata e posta in sequenza in modo preciso ”
‘La prova del DNA parla di un disegno intelligente che porta con sè informazioni, persino per la ipotetica cosiddetta prima singola cella. Il nostro DNA è stato codificato con messaggi da quell’altra civiltà. Hanno programmato le molecole cosi che quando avessimo raggiunto un certo livello di intelligenza, sarermmo stati in grado di accedere alla loro informazione e quindi avrebbero potuto darci insegnamenti su noi stessi, e come progredire, dato che il fatto che la vita si crei per caso è veramente e matematicamente impossibile” (Crick)
Agli Antichi sono state dette menzogne, essi sono stati controllati da regole e leggi imposte da una religione aliena, che non avevano nulla a che fare con il vero Dio dell’Universo, che tutto ama . Puo’ darsi che questa sia una conoscenza inconsueta nella elite della comunità UFO, ma tutto il mondo poderosamente e senza fare domande, accetta la mascherata messa in atto da antichi alieni, come fosse un resoconto del vero Dio dell’Universo.

Tutto il mondo, di proposito, è stato confuso su Dio, un macrocosmo in cui ha riecheggiato e si è rispecchiato il nefasto microcosmo del rapimento alieno stesso.

Preso durante il sonno R.E.M uno viene tenuto ad un breve guinzaglio psichico, coccolato in una allucinazione controllata telepaticamente e fatto marciare intorno ad veicolo, poi vaghe riminiscenze di memoria che successivamente saranno ricordate come “sogni”.

La verità storica-spirituale dell’UFO-umano si trova in una lunga sala …e altrove. Non fare come han fatto molti, risvegliatisi da questa mascherata,: non gettare via il bambino con l’acqua sporca; Dio è reale come il naso sulla tua faccia e è allo stesso tempo difficile da vedere.

Dio è troppo permeato, incastrato nella nostra coscienza e in tutto cio’ che ci circonda , per essere di cosi facile discernimento. E per quel che rigarda gli alieni… noi siamo piu’ vicini a Dio di quanto lo siano loro

fonte:http://breakingdownthnews.blogspot.it/2015/08/ancient-aliens-god-of-old-testament.html

traduzione Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: