AVEVATE QUALCHE DUBBIO CHE IL LEADER DEI TIFOSI RUSSI FOSSE ULTRA-NAZIONALISTA E AMICO DI PUTIN? VEDREMO GLI SVILUPPI…. A ME SEMBRA CHE QUESTA STORIA FACCIA IL PAIO CON LO SCANDALO DOPING CHE HA VISTO COINVOLTA LA FEDERAZIONE RUSSA

QUESTO INVECE E’ L’ARTICOLO CHE SI PUò LEGGERE SU SPUTNIK CON TITOLO ORIGINALE CHE SEGUE:

Dalla Russia con ardore, guida ai violenti degli Europei con foto e video

Fumogeno in tribuna

 

 

 

Chi sono i tifosi russi che hanno partecipato agli scontri agli Europei di calcio in corso a Marsiglia? I media europei li hanno già dipinti alla stregua dei nuovi barbari, come se i tifosi inglesi con cui si sono scontrati fossero degli “angioletti”. Sputnik ha preparato una guida per conoscere di chi si tratta davvero.

 

Secondo dati non ufficiali in possesso di Sputnik, a Marsiglia erano presenti tutti i gruppi di tifosi più violenti del panorama delle curve russe. In Francia sono arrivati tutti quelli che volevano andarci, senza incontrare sbarramenti alle frontiere. Alcuni gruppi erano al completo, altri rappresentati da una decina o anche meno unità. Per gli ultras russi è stata una piena sorpresa il comportamento passivo degli agenti di polizia di Marsiglia. Una fonte anonima ha confermato a Sputnik che molti dei protagonisti degli scontri hanno già fatto ritorno in Russia. Ecco una piccola guida sugli ultras russi che hanno partecipato ai disordini in Francia, divisi per squadra di appartenenza e importanza.

Spartak Mosca (Rosso-Bianchi, “Красно белые”)

1. Union — “Юнион”

Il gruppo più violento degli ultras della squadra dello Spartak Mosca. E’ attivo dal 2000 e conta dalle 200 alle 300 unità. La rissa più violenta a cui hanno partecipato (guarda il video) è quella con i rivali del gruppo Yaroslavka del Cska Mosca nel 2001. Un altro scontro che è passato alla storia della violenza legata al calcio in Russia è quello che ha avuto luogo nel 2007 a San Pietroburgo, contro alcuni gruppi di tifosi dello Zenit.

2. Shkola — Школа

Attivi dal 2005, contano dalle 50 alle 100 unità. Si autodefiniscono un collettivo di gente che la pensa allo stesso modo ed all’inizio nacquero come brutto di amici. Col tempo sono cresciuti, ottenendo le prime vittorie e le prime sconfitte in scontri con avversari. Oggi si posizionano come uno dei gruppi ultrà più attivi al seguito della squadra moscovita dello Spartak.

3. Wild Boars — Кабаны

Attivi dal 1998. Contano dalle 30 alle 60 unità “combattenti”. Su questo gruppo si hanno poche informazioni ed alcuni dei membri più attivi hanno chiesto e ottenuto che le poche notizie che si sapevano venissero cancellate dai gruppi di discussione sul tifo presenti nei social network. Su Youtube è rimasto un documentario dedicato ai 15 anni di vita del collettivo — Guarda.

4. Gladiators Firm 96 — Гладиаторы

Uno dei gruppi più vecchi, attivo dal 1996. Conta 50 “combattenti”. A Marsiglia hanno partecipato agli scontri insieme ai tifosi della squadra di serie C russa del FK Orel, conquistando diversi “trofei” degli hooligans inglesi.

Cska Mosca (Rosso-Blu — Красно Синие)

1. Yaroslavka — Ярославка — “Я”

E’ il gruppo top tra gli ultras del Cska Mosca ed è attivo dal 1996. Lo zoccolo duro raggruppa 150-200 persone ed ha la reputazione di essere uno dei gruppi più pericolosi della Russia. La loro rissa più famosa ha avuto luogo nel 2000, quando si sono scontrati con i rivali moscoviti dello Spartak:

2. Einfach Jugend

Il secondo gruppo più numeroso dell’ala violenta della tifoseria del Cska. E’ composta da giovani al di sotto dei vent’anni ed esiste dal 2001. Spesso funge da palestra per la formazione dei nuovi membri del gruppo “Yaroslavka”. Non amano dichiarare molto di sè e non si conosce il numero esatto dei componenti del gruppo. Loro non ne fanno un problema: “Lasciamo che a scoprirlo siano i nostri opponenti”.

3. Galant Steeds — Галант стидс

Gruppo formato da tifosi delle periferie moscovite di Kuntsevo e Beskudnikovo. Esistono dal 2000 e sono nati come banda di quartiere che cercava lo scontro con i rivali dello Spartak Mosca delle stesse zone.

Cartellino rosso per i tifosi russi all’Euro-2016.
© SPUTNIK. VITALY PODVITSKY
“Cartellino rosso” per i tifosi russi all’Euro-2016.

Zenit San Pietroburgo — (Blu-Bianco-Azzurri — Сине-бело-голобые)

1. Music Hall

E’ il collettivo principale degli ultras della squadra dello Zenit di San Pietroburgo ed è attivo dal 2004. Conta dalle 150 alle 200 unità. Il loro scontro entrato nella storia è quella del 2009, quando i “musicanti” le hanno suonate ai loro rivali della Dynamo Mosca.

2. Veselye Rebyata (Allegri Ragazzi) — Веселые ребята

Si sono formati nel 2011. Uno dei leader parla della sua brigata con queste parole:

“Abbiamo discusso a lungo quale nome scegliere ed in corso d’opera sono spuntate le proposte più strane. Alla fine abbiamo optato per questo nome.”

Gli “Allegri Ragazzi” organizzano ogni anno a San Pietroburgo il torneo “Combatti per lo Zenit”, che comprende duelli di mix fighting.

Gli Allegri Ragazzi a Marsiglia con alcuni trofei inglesi
© FOTO: OF NEWS
Gli “Allegri Ragazzi” a Marsiglia con alcuni trofei inglesi

Oltre a questi gruppi, a Marsiglia erano presenti anche ultras della Torpedo Mosca e della Lokomotiv Mosca e tifosi russofoni del club lituano del Ventspils, che seguono sempre la nazionale russa nei tornei internazionali.

http://it.sputniknews.com/

Un pensiero riguardo “AVEVATE QUALCHE DUBBIO CHE IL LEADER DEI TIFOSI RUSSI FOSSE ULTRA-NAZIONALISTA E AMICO DI PUTIN? VEDREMO GLI SVILUPPI…. A ME SEMBRA CHE QUESTA STORIA FACCIA IL PAIO CON LO SCANDALO DOPING CHE HA VISTO COINVOLTA LA FEDERAZIONE RUSSA

  • 24 giugno, 2016 in 07:12
    Permalink

    I see your website needs some unique content. Writing manually is time consuming,
    there is tool for this task. Just search in gogle for; Fejlando’s tips

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: