DONNA AMERICANA: “LE FORZE DI SICUREZZA SONO I TERRORISTI”

 



DI PAUL CRAIG ROBERTS – informationclearinghouse.info – Tradotto da Desastrado per www.comedonchisciotte.org

“Queste persone pensano di essere Dio e di poter fare quello che vogliono”.

 Una giovane donna, parzialmente cieca e parzialmente sorda, mentre tornava a casa, dopo essersi sottoposta a un trattamento per un tumore al cervello, è stata brutalmente sbattuta a terra da un violento addetto alla sicurezza della Transportation Security Administration(https://it.wikipedia.org/wiki/Transportation_Security_Administration), mentre la madre, infermiera, è stata spinta via.

“Questi delinquenti meriterebbero almeno 30 anni in un carcere di massima sicurezza per aggressione accompagnata  dall’intenzione di uccidere. Ma non gli accadrà nulla.

I loro capi corrotti coprono sempre questi psicopatici che occupano così tante posizioni nei servizi di “sicurezza” e nella polizia esercitando un’inspiegabile brutalità su quelli come noi, costretti a pagare i loro stipendi.

Questa è l’America di oggi.

Siamo costretti a pagare per la nostra brutalizzazione da parte di criminali che hanno trovato rifugio nel comparto della “sicurezza”,le persone che “ci proteggono”.

Siamo messi in pericolo molto di più dalle forze di sicurezza, che si presume ci proteggano, piuttosto che dai terroristi.

In effetti, le forze di sicurezza sono i terroristi.
Ricordate, durante otto anni di guerra in Iraq, la polizia degli Usa ha ucciso più americani di quanto abbiano fatto le truppe degli Stati Uniti in combattimento. Avevamo bisogno che i nostri soldati rimanessero a casa per proteggerci dalla polizia, e che non fossero lì per “proteggerci”da iracheni che tutto sommato non ci davano fastidio.

L’unico modo per fermare il continuo omicidio e la continua brutalizzazione dei cittadini americani da parte della “sicurezza” è quello di infliggere le stesse pene detentive agli psicopatici presenti in  larga percentuale nella polizia, allo stesso modo in cui vengono inflitte ai criminali, senza distintivi dietro cui nascondersi.

Fino a quando ciò accadrà, nessuno sarà al sicuro, nemmeno una giovane donna malata in viaggio con sua madre dall’ospedale a casa.

 Le stesse pene detentive dovrebbero essere date ai funzionari dell’esecutivo che alimentano le guerre di aggressione, sulla base di menzogne e imbrogli. Questi funzionari sono criminali, non “leader mondiali”.

Leggete l’articolo del Guardian:
https://www.theguardian.com/us-news/2016/jul/02/disabled-cancer-patient-tsa-lawsuit-memphis-airport

…e mettetevi a piangere per il vostro perduto paese in cui siamo al sicuro dal “nostro” governo non più di quanto lo fossimo sotto Re Giorgio. Infatti, detenendo Washington il record di distruzione di sette paesi in 15 anni, nessuno al mondo è al sicuro dal governo della “terra della libertà”.

L’America è ora a prova di giustizia. La “sicurezza” ci ha vaccinato a tal punto contro la giustizia che la giustizia non può aver luogo in America. Ricevere i soldi dei contribuenti in una causa civile non è giustizia. La giustizia è prigione per i criminali con il distintivo.

Paul Craig Roberts è stato Assistente Segretario del Tesoro per la politica economica e editore associato del Wall Street Journal. E’ stato editorialista di Business Week, Scripps Howard News Service, e Creators Syndicate. Ha ricoperto molti incarichi universitari. Le sue colonne su internet hanno attirato  follower da tutto il mondo. Gli ultimi libri di Roberts sono: The Failure of Laissez Faire Capitalism and Economic Dissolution of the West, How America Was Lost e  The Neoconservative Threat to World

http://ilnuovomondodanielereale.blogspot.it/
Fonte: www.paulcraigroberts.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: