I CANALI DI COMUNICAZIONE INTUITIVA

Ciascuno di noi usa uno o più “canali di comunicazione” per mettersi in contatto con il modo invisibile e ricevere informazioni intuitive dalle guide, dalle entità angeliche o dal proprio “sé superiore”.

I canali di comunicazioni intuitiva conosciuti sono quattro; in genere se ne ha uno predominante o favorito, ma questo non escluda che si possano usare anche gli altri.

CHIAROVEGGENZA

Una persona che abbia come canale principale la chiaroveggenza (“chiarezza nel vedere”) riceve le informazioni attraverso le immagini, per esempio può vedere una scena che sta accadendo lontano o che accadrà in futuro (visioni) oppure ricevere tale informazione nei sogni (che ricorda facilmente).

Il chiaroveggente vede spesso ombre o strani luci se c’è la presenza di altre entità o energie nella stanza; può inoltre instaurare il contatto con gli angeli e le guide anche attraverso altri sistemi visivi, come per esempio incontrare sequenze di numeri che si ripetono tipo 111, 2222 e così via.

CHIAROSENZIENZA

La chiarosenzienza (“chiarezza nel sentire”) è il canale di chi comunica primariamente attraverso le sensazioni. Si tratta di persone sensibili o empatiche, che ricevono le informazioni dai mondi circostanti attraverso le emozioni (per esempio, un senso di gioia, compassione o entusiasmo è collegato a una energia positiva) o attraverso sensazioni nel corpo indipendenti dall’ambiente fisico (come una sensazione di calore o l’impressione di aver ricevuto una carezza, ma anche come una sensazione di oppressione in caso di allarme).

I chiarosenzienti risentono facilmente delle energie del luogo e delle persone e quindi devono fare attenzione a non risiedere troppo a lungo in ambienti negativi.

CHIAROCONOSCENZA

Chi è dotato di chiaroconoscenza (“chiarezza nel pensiero”) spesso conosce senza aver studiato o comunque intuisce l’evolversi di una situazione in modo immediato (non di rado, quando accade qualcosa, pensa “Ecco, lo sapevo già!”). In genere riesce a individuare rapidamente una soluzione di una situazione o di qualcosa da riparare perché riceve subito l’informazione su come fare. Spesso sa anche quando qualcuno sta per cercarlo.

Capita che parli e scriva in modo saggio, come se le sue parole provenissero da conoscenze superiori (e così è), o perlomeno che tenda a fare così in risposta a qualcuno che ha bisogno di sentirle proprio in quel momento. Si tratta di individui che hanno conoscenze molteplici e intuitive, ma per questo possono apparire come “saputelli”.

CHIAROUDIENZA

Colui che usa come canale principale la chiaroudienza (“chiarezza nell’udire”) riceve indicazioni attraverso l’udito.

Può sentir chiamare il suo nome al risveglio o recepire musiche celestiali provenienti da altre dimensioni, ma anche avvertire risate o pianti in lontananza senza individuarne la fonte. Può anche ricevere risposte dal sentire una certa frase alla radio o alla tv, o attraverso qualcuno che dice qualcosa “per caso”.

Nelle conversazioni ha la sensazione di essere guidato nel dare consigli e avere la sensazione di ripetere frasi suggerite, sia a livello sonoro sia direttamente come idee. Ha l’abitudine di dialogare con se stesso. È in genere sensibile alla musica e non di rado può avvertire voci o strani ronzii, anche metallici, dentro l’orecchio o nella testa, prima di addormentarsi.

~°§°~

Secondo quanto riportato da Doreen Virtue nel suo libro Terapia Angelica(da cui ho preso ispirazione per strutturare questi argomenti), la maggior parte delle persone avverte la presenza delle entità angeliche e delle guide attraverso il canale della chiarosenzienza, cioè attraverso le sensazioni emotive e fisiche. Il secondo canale più diffuso sarebbe quello della chiaroveggenza, ossia il canale visivo. Gli altri due canali, che fanno uso di pensieri e parole, sarebbero invece i più rari.

Per quanto mi riguarda, mi ritrovo a usare un po’ tutti e quattro i canali, ma sono proprio la chiaroconoscenza e a seguire la chiaroudienza a essermi più graditi e a rivelarsi frequenti… E tu, in quale modalità ti riconosci? Sapresti dire qual è il tuo canale principale con il quale ricevi le intuizioni e le indicazioni dal mondo invisibile?

Camilla Ripani

http://spiritualitaquotidiana.blogspot.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: