I RAGGI COSMICI EVOLVONO LA COSCIENZA E TRASFORMANO IL DNA?

Convergenza armonica del 1987

 

 

 

 

 

Nel 1987, ha avuto luogo la prima meditazione sincronizzata a livello globale, comunemente nota come prima “Convergenza Armonica”. Decine di migliaia di persone si sono radunate in tutto il mondo, in luoghi sacri di tutto il pianeta, per coordinare la loro intenzione.

 

 

Con quale scopo? José Arguelles, che ha avviato la meditazione si esprime così: “Arriva un punto in cui le cose devono cambiare. Un segnale di vibrazione è stato inviato. Da qualunque fonte sia provenuto il segnale: dal nostro codice genetico, dalla Terra, dallo spazio, o da tutte quelle fonti insieme… questo segnale, in qualche modo, è arrivato e la gente ha risposto ad esso”.

Da quell’anno, la mente umana ha iniziato ad aprirsi di più di quanto sia mai stata prima. Anche se lo status quo resisteva a queste nuove idee, sempre più persone cominciarono a vedere oltre il vecchio paradigma della guerra, della distruzione ambientale, della povertà, della schiavitù e del materialismo, e ad aprire i loro occhi e la loro mente ad una visione più olistica del mondo. La gente ha cominciato a mettere in discussione tante vecchie strutture della società, e le informazioni fino allora soppresse e tenute nascoste hanno cominciato a riemergere e a essere a disposizione delle masse. Sin dal 1987, la coscienza umana ha sperimentato una sensibile accelerazione.

Perché tutto ciò è avvenuto proprio in quell’anno? Si tratta solo di storielle New Age? In realtà, interessanti studi hanno dimostrato che questo movimento evolutivo non è solo una coincidenza o una semplice iniziativa di pochi individui. Sembra che riguardi il cosmo intero. 

Raggi cosmici e DNA umano

Raggi cosmici e DNA umano

 

 

 

 

 

 

Prima di approfondire il significato del 1987, esploriamo ciò che gli scienziati hanno scoperto essere un fattore chiave per l’evoluzione della vita: i raggi cosmici. I raggi cosmici sono raggi di luce caratterizzati da una frequenza molto alta, che hanno dimostrato avere la capacità di trasformare il DNA umano e quindi incentivare l’evoluzione umana.

L’analisi di campioni di ghiaccio estratti in Groenlandia e Antartide, hanno dimostrato che anche circa 12.000 anni fa e 34.000 anni fa, si sono verificati incredibili aumenti di raggi cosmici. Gli scienziati sono rimasti sorpresi nello scoprire che anche in corrispondenza di tali periodi, vi siano stati grandi salti nell’evoluzione umana in termini di arte, di tecnologia e dello stato di coscienza delle persone. Andrew Collins, uno scrittore che ha studiato gli effetti dei raggi cosmici, ha detto: Gli effetti dei raggi cosmici sulla nostra genetica hanno portato a mutazioni nel corpo, nella mente, e nel cervello, e tutto ciò ha modificato anche la nostra percezione della realtà… La corrispondenza, nell’antichità, tra aumento dei livelli di raggi cosmici e improvvisi salti evolutivi, nella tecnologia e nell’arte sono un fatto riscontrato e certo”.

Già nel 1973, il famoso scrittore di scienza e astronomo Carl Sagan, parlava di come i raggi cosmici stessero provocando mutazioni del DNA e di conseguenza incentivando l’evoluzione umana. I raggi cosmici attraversano la Terra e il nostro corpo costantemente, a causa dei processi ambientali del cosmo e ciò determina una lenta e graduale evoluzione. Tuttavia, nel 1987 – lo stesso anno in cui una scintilla di cambiamento si è fatta sentire in tutto il mondo – qualcosa di diverso ha avuto luogo. Si è verificata l’esplosione di una Supernova abbastanza vicino alla Terra, visibile addirittura ad occhio nudo.

Esplosione di una supernovaMa questo cosa c’entra? Una Supernova è una rara esplosione stellare così potente che la sua radiazione può brevemente eclissare un’intera galassia, rilasciando tanta energia quanto il sole potrebbe emetterne per tutta la sua vita.Ebbene, che tipo di energia emettono le supernove? Avete indovinato: raggi cosmici. La Supernova del 1987, scientificamente denominata, Supernova 1987A, ha azionato quell’evoluzione di cui abbiamo appena parlato, inducendo i propri raggi cosmici attraverso l’intero l’universo. Raggi che hanno raggiunto il pianeta Terra, influenzandolo profondamente… azione che continua ancora oggi.

“Nel 1987, è quindi incominciata una evoluzione della coscienza, seguita poi da un movimento globale di crescita spirituale. Coincidenza o no, il collegamento tra le frequenze in aumento e l’aumento della coscienza è un fatto. Siate, dunque, consapevoli che un cambiamento nella coscienza umana si sta verificando, anche mentre leggete queste parole. Esso si avvale di inneschi celesti come le supernove e l’allineamento della Terra con il Centro Galattico negli anni fino al 2012, per innescare l’evoluzione della nostra specie”. (Sol Luckman)

Intorno e dopo l’anno 1987, si sono verificati, inoltre, molti altri eventi celesti. I più conosciuti corrispondono ad un aumento massiccio dei brillamenti solari (che producono anche raggi cosmici) e ad una rapida diminuzione del campo magnetico della Terra: entrambi i fenomeni in atto ancora oggi.

E’ noto che il campo magnetico della Terra serva ad agire come uno scudo contro le alte frequenze… quindi cosa succede quando esso si indebolisce? Tutta la qualità delle alte frequenze filtra attraverso, raggiungendo la superficie. Ora molti potrebbero pensare che tutto questo sia follia a causa della credenza comune che i raggi cosmici siano pericolosi, ma lo scopo dei raggi cosmici e di altre alte frequenze non è quello di “friggerci vivi”, ma di istigarci alla graduale evoluzione del nostro DNA e del nostro livello di consapevolezza.

Dna spazzaturaSecondo la scienza medica, abbiamo 2 filamenti di DNA e 10 filamenti di DNA “spazzatura” che si ritiene non abbiano alcun scopo. Ma cosa succederebbe se si scoprisse che questo cosiddetto DNA “spazzatura” è solo DNA dormiente? Gli studi dimostrano ora che il nostro DNA dormiente si sta riattivando.

La dottoressa Berrenda Fox, fisiologo e naturopata (che fu poi “silenziata” dal governo, creandole una cattiva reputazione per sopprimere tali informazioni) ha detto: Ognuno di noi ha una doppia elica del DNA. Quello che stiamo scoprendo è che ci sono altre eliche che si stanno formando. Nella doppia elica ci sono due strati di DNA arrotolati in una spirale. Mi pare di capire che noi stiamo sviluppando dodici eliche. Durante un periodo, che sembra aver avuto inizio forse tra 5 e 20 anni fa, siamo mutati. Questo è la spiegazione scientifica. Si tratta di una mutazione della nostra specie in qualcosa d’altro e il cui risultato finale non è ancora noto.

Sto lavorando con tre bambini in questo momento, che hanno tre eliche… Alcuni adulti testati, in realtà, hanno un’altra elica in formazione. Alcuni, stanno costituendo la loro terza elica. Queste persone attraversano un sacco di grandi cambiamenti nella loro coscienza e nei corpi fisici, perché è tutto uno. A mio parere, la Terra e tutti gli individui in essa stano elevando le proprie vibrazioni…

Un sacco di vecchi paradigmi non possono più esistere, eppure stanno lottando per mantenersi, ma non c’è dubbio che tutto ciò stia cambiando. Quelli di noi che hanno scelto di vivere in questo momento sono i precursori di una nuova specie. Questo potrebbe essere l’inizio di un altro salto evolutivo? Credo di sì”.

Rivisto da www.fisicaquantistica.it

Traduzione: Tanja per il Risveglio di una Dea

Fonte: http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=7341

Fonte originale in inglese: http://www.collective-evolution.com/2013/12/06/cosmic-rays-the-evolution-of-consciousness/#sthash.2Wy3byOd.dpuf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: