IL POTERE DELL’INTENZIONE QUANTICA

Sta a noi scegliere tra la via della felicità e quella dell’infelicità. Come? Attraverso l’intenzione!

 

 

“Ricorda, dove va la tua attenzione, lì scorre la tua energia” Jack Canfield

Decidere quale strada prendere

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esistono due modi di percorrere il sentiero della propria esistenza: la via della felicità e quella dell’infelicità. A volte le due strade si incontrano, formano biforcazioni in modo tale da percorrerle necessariamente insieme, altre volte queste seguono percorsi paralleli e distinti che conducono verso mete completamente diverse.Soltanto a noi spetta l’arduo compito di decidere la rotta, il bivio verso il quale direzionarsi, solo e soltanto noi siamo gli unici artefici del viaggio, che inizia nell’invisibile mondo quantistico per poi concludersi nel mondo visibile della materia. Soltanto noi possiamo impedire ai nostri occhi di vedere la luce del sole risplendere e alla nostra energia di accordarsi con il grande flusso presente nel campo quantico universale, solo e soltanto noi scegliamo che il miracolo non accada, perché non riusciamo a credere che questo sia possibile.

Esiste una strada maestra per tutti ed è quella dell’anima, di quell’energia di carica straordinaria che alberga in fondo ad ognuno di noi e che ci permette di dare manifestazione alla realtà a nostra immagine e somiglianza profonda. Strada che è riflesso della nostra parte intima, che urla a gran voce il più delle volte che c’è bisogno di mutamento di direzione verso la via giusta, quella che ha un cuore e che ci permette di raggiungere la vera meta, quella della gioia dell’essere qui, nell’attimo presente, malgrado tutti i problemi che ci sommergono.

Il grande potere dell’Intenzione

Potere dell'intenzione

La vita è magnetismo, dobbiamo iniziarci a pensare come un campo energetico integrato, perché è questo ciò che siamo. Un campo energetico che ci rende parte e tutto con il mondo esterno. Questo campo muovendosi vibrazionalmente, fa sì che le nostre frequenze personali si accordino con le infinite possibilità quantistiche presenti nell’universo. Possibilità che a livello vibratorio esistono e trovano espressione nella nostra vita giornaliera, a seconda dell’intensità dell’intenzione della nostra volontà. In ognuno di noi è racchiusa una scintilla di creazione, perché siamo parte infinitesimale di quel campo organizzato di coscienza che ci rende co-creatori attivi in ogni attimo del nostro procedere. Il nostro più grande potere è racchiuso in un’unica parola: Intenzione. Nel volere, nel fare, nel creare qualcosa di straordinario.

Tutto è energia/informazione

Ogni forma materiale è costituita da modelli organizzati di informazione/energia in connessione tra loro, attraverso un reticolo quantico che appartiene al Campo quantistico Universale, grazie al quale c’è uno scambio repentino di messaggi energetici. Per esempio, nell’uomo, questi schemi energetici veicolano l’informazione personale tramite le vibrazioni prodotte dalle emozioni e dai pensieri, mettendoli in relazione continua con il campo quantistico.

Questa congiunzione vibrazionale di onde/particelle, annoverata in fisica quantistica sotto il nome di entanglement, spiegherebbe perché le frequenze dei pensieri, dei sentimenti e delle credenze sono in grado di influenzare la vita e la realizzazione degli eventi, indipendentemente dallo spazio e dal tempo. Il tempo, per esempio, è solo un parametro matematico che ci permette di osservare linearmente i cambiamenti tra passato-presente e futuro. Al contrario, l’universo è in sviluppo continuo nell’attimo presente, nel “qui ed ora”, che è l’unico tempo esistente, nonché un mezzo di informazione quantistica immediata. Possiamo dar manifestazione al mondo intorno a noi, soltanto nel qui e ora, attraverso il potere dell’intenzione delle nostre scelte.

Nel qui ed ora noi decidiamo di noi, nel qui ed ora viene prodotta quell’informazione vibratoria che a distanza di tempo darà espressione ad ampio spettro alla realtà percepibile concretamente. Solo ed esclusivamente nel qui ed ora, abbiamo la possibilità di scegliere tra quei due percorsi che possono condurci verso la luce o l’oscurità, perché attraverso i sentimenti e pensieri che si esperiscono e la loro carica elettro-magnetica, si genera un segnale di campo che oscilla all’unisono con ogni particella dell’universo, attirando eventi potenziali che con il tempo si manifestano in eventi reali. La realtà che vediamo diventa, quindi, uno specchio che rende visibile il tipo di messaggio che fino a quel momento abbiamo prodotto a livello sottile.

Il campo di frequenze del Cuore

Campo di frequenze del cuoreSono le nostre emozioni a stabilire le oscillazioni energetiche dei nostri pensieri. L’organo predisposto alla capacità di modulazione di queste frequenze è il cuore, perché è questo il motore primo che da vita agli stati d’animo, espressione profonda della nostra natura vibratoria ed energetica, nonché indici importanti per comprendere ciò che ne sarà di noi.

Nel momento in cui il nostro cuore sarà centrato in stati d’animo disturbanti, questi impatteranno a livello vibrazionale non soltanto sul nostro corpo,provocando una sregolazione elettro-chimico-cellulare e la successiva malattia, ma anche sull’ambiente esterno, poiché l’intenzione delle nostre scelte sarà guidata da quel tipo di vibrazione che rimanderà all’universo la stessa carica elettro-magnetica, facendo sì che frequenze della medesima intensità si accordino pienamente all’onda prodotta, manifestandosi sotto forma di eventi inattesi e spiacevoli.

La carica dell’intenzione umana produce onde tra quelle più organizzate in natura.E tanto più la nostra intenzione contiene in sé coerenza tra pensieri e sentimenti, tanto più l’onda prodotta si polarizzerà su una determinata frequenza universale,entrando in risonanza immediata, senza che altre onde di disturbo di polarità opposta rallentino il suo percorso.

Questo avviene sempre, avviene nell’attimo in cui noi scegliamo e vogliamo fortemente qualcosa, nel qui ed ora dove spazio e tempo si annullano e le nostre componenti profonde, ovvero mente e cuore, vibrano sulla stessa frequenza di realizzazione. E le cose accadono, anche quelle più impossibili.

La strada della felicità si palesa dinanzi ai nostri occhi nel suo splendore, non sapendo che siamo stati noi a sceglierla con il cuore e a batterla consapevolmente, consentendo all’impossibile di diventare possibile.

Articolo di Carmen Di Muro

Fonte: www.scienzaeconoscenza.it

Articolo di Carmen Di Muro
http://www.fisicaquantistica.it/

Carmen Di Muro

Psicologa Clinica, ricercatrice, nonché autrice del libro Essere è Amore. Dal Pensiero alla Materia, Viaggio Scientifico nella Pura Essenza (Gagliano Edizioni, 2013), un saggio olistico, un amalgama tra discipline scientifiche e spirituali (filosofia, biologia, le attuali scoperte della fisica quantistica e della meccanica quantistica) che in perfetto accordo tentano di porre le basi per la conoscenza dell’essenza profonda del nostro esserci e del nostro essere, e dell’intreccio costante che tutti noi, a livello energetico, compiamo concretamente con la realtà esterna, nonché dei meccanismi vibrazionali che sono alla base dei fenomeni che noi giornalmente esperiamo.
Oltre a svolgere l’attività clinica, divulga il suo pensiero e le sue conoscenze partecipando come relatrice a Convegni e Seminari su suddette tematiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: