INGO SWANN, LE BASI ALIENE SULLA LUNA E IL MANUALE DELLA “VISIONE PSICHICA”

Moon base

Siamo nel 1972, anno ricco di avvenimenti storici. Uno su tutti: l’impiccio Watergate ( un colpo di stato in America ? leggi questo) Oltre al Watergate, l’agenzia statunitense CIA, si sta occupando anche di altro; un progetto di vitale importanza negli avvenimenti storici futuri: con sede alla Stanford Research Institute e sotto la supervisione del fisico H. E. Puthoff, il progetto si pone come obiettivo quello di creare e sviluppare tecniche per riprodurre a piacimento Fenomeni ESP ( Poteri extrasensoriali ). Uno dei personaggi invitati a partecipare ai test è il giovane e promettente Ingo Swann.

Gli anelli di Giove

Durante questi esperimenti, Ingo Swann, decide di rompere gli indugi dei noiosi test ai quali è sottoposto ed effettua qualcosa di mai tentato prima: proiettare la propria coscienza su un altro pianeta e raccogliere più informazioni possibile. Obiettivo: GIOVE.

Risultati immagini per structure sur la lune

 

Risultati immagini per structure sur la lune

E’ il 1972; la NASA non sa quasi nulla di Giove, le due sonde automatiche PIONEER X e XI avrebbero inviato dati da Giove non prima del Settembre 1973. Il risultato di questo interessante esperimento era una lista di informazioni e disegni del pianeta, informazioni che ancora oggi fanno scalpore per la precisione. I dati percepiti da Swann sarebbero stati confermati negli anni seguenti, grazie alle sonde inviate verso il pianeta Giove:

  1. L’esistenza di un mantello di Idrogeno. Confermata nel 1973 e nel 1975.
  2. Tempeste di vento. Confermate nel 1976.
  3. Cicloni e tornado. Confermati nel 1976.
  4. Alte emissioni di infrarossi. Confermate nel 1974.
  5. Inversioni di temperatura. Confermate nel 1975.
  6. Colore delle nuvole e configurazione. Confermate nel 1979.
  7. Colore dominante: Arancione. Confermato nel 1979.
  8. Cristalli di ghiaccio nell’atmosfera. Confermato nel 1975.
  9. Cristalli che riflettono le onde radio. Confermato nel 1975.
  10. Aurore di tipo magnetico. Confermato nel 1975.
  11. Anello planetario all’interno dell’atmosfera. Confermato nel 1979.
  12. Composizione liquida. Confermata nel 1973 e nel 1979.
  13. Presenza di montagne e di un nucleo solido. Non confermato ma se ne sospetta l’esistenza dal 1991.

Il successo di questo esperimento aveva messo Swann in una situazione alquanto scomoda: ora il governo americano si interessava alle sue capacità. Difatti, tre anni più tardi, nel 1975, Ingo Swann riceve una telefonata da un alto funzionario di Washington che lo avverte: ” un certo Mr. Axelrod vuole parlare con te, fai tutto ciò che ti chiede”. A partire da quella telefonata, la vita di Swann sarebbe cambiata profondamente, entrando in un giro di segretezza, intrighi, spionaggio ed esperienze ai limiti della realtà conosciuta.

Accettando l’incontro richiestogli dal misterioso Axelrod, Swann viene prelevato e trasportato in una località segreta, incappucciato durante tutto il viaggio.

Risultati immagini per structure sur la lune

Il lato oscuro della Luna.

La proposta di Axelrod era semplice: lavora per “noi” e guadagnerai mille dollari al giorno; primo incarico: andare a vedere cosa c’è sul lato oscuro della Luna. Swann era perplesso, la NASA ha già migliaia di foto della Luna, perché scomodare tanto per usare un metodo non sempre affidabile per vedere cosa c’è sula Luna ? Ma i mille dollari al giorno lo allettavano, ed accettò.

Questo è un breve riassunto della seduta di remote viewing, obiettivo Luna:

Swann. “Ok sono sul suolo Lunare, dammi le coordinate”

Axelrod gli comunicò le coordinate.

Swann: “Bene, si, sono in una zona bassa, credo sia l’interno di un cratere, c’è una strana nebbia verde, una luce di qualche tipo, tutto intorno è buio. Mi domandoo da dove venga questa luce.”

Axelrod: “Bene, cos’altro ?”

Swann: “Beh, credo che questo non ti piacerà: Vedo, o credo di vedere, queste luci, verdi, provenienti da proiettori simili a quelli che si trovano negli stadi di football. Sono montati in cima a delle torri…” Swann era incerto. “… credo di essere da qualche parte, sulla terra !”

Swann interruppe l’esperimento, credeva di aver fallito e si prese una pausa. Ma Axelrod voleva che continuasse, un altro tentativo.

Swann: “Ok, dammi di nuovo le coordinate… si, ci sono, sono di nuovo in mezzo a questa luce verde, c’è una specie di nebbia… no ! Ecco cos’è ! Polvere, una nuvola di polvere ! Ora sento anche un rumore, un suono martellante. Ora posso vedere meglio una di quelle torri…”

Il resto si trova nel libro di Swann ( da leggere assolutamente ) :

Penetration – the Question of Extraterrestrial and Human Telepathy (English Edition)

Come sviluppare la visione a distanza.

Ovviamente vi sono persone dotate in modo innato di certe capacità ma secondo molti ricercatori, le percezioni extrasensoriali, sono alla portata di tutti. Il punto è che non siamo abituati ad usare certe capacità e se vogliamo sperimentarle dobbiamo affinare i nostri sensi interiori. Al riguardo esistono molti libri e corsi di vario genere che hanno lo scopo di aiutare a sviluppare la visione a distanza. Posso sicuramente consigliare le opere di Swann: Secrets of Power, Volume 1: Individual Empowerment vs the Societal Panorama of Power and Depowerment (English Edition) e il volume 2 Secrets of Power, Volume 2: The Vitalizing of Individual Powers (English Edition)

Negli ultimi anni, poi, sono usciti allo scoperto diversi ex agenti della CIA “eredi” del pioniere Swann, specializzati nello spionaggio a distanza.

Uno dei più accreditati è senz’altro David Morehouse, che ha scritto un poderoso manuale: Remote Viewing: The Complete User’s Manual for Coordinate Remote Viewing

Molto interessante è la sua intervista pubblicata su NEXUS Magazine nel 1997 e che potete leggere qui:https://davidmorehouse.com/nexus1/

Nota: Come molti dei libri e articoli che recensisco, è in inglese ed è un vero peccato che non siano tradotti anche in Italiano. Ma esiste un modo molto semplice per risolvere il problema, imparate l’inglese, la fuori c’è un mondo di preziose informazioni, cultura e sapere alla portata di tutti, basta imparare a leggere l’inglese.

fonte:https://valeriopetretto.wordpress.com/

 

Da leggere assolutamente:

3 pensieri riguardo “INGO SWANN, LE BASI ALIENE SULLA LUNA E IL MANUALE DELLA “VISIONE PSICHICA”

  • 28 ottobre, 2016 in 20:07
    Permalink

    Hi there are using WordPress for your site platform?
    I’m new to the blog world but I’m trying to get started and set up my
    own. Do you require any html coding knowledge to make your own blog?
    Any help would be really appreciated!

    Risposta
  • 9 novembre, 2016 in 18:55
    Permalink

    Hello There. I discovered your blg the usage of
    msn. This is a really smartly written article. I will be sure to bookmark it
    and come back to learn extra of your helpful information.
    Thank you for the post. I will definitely comeback.

    Risposta
  • 9 novembre, 2016 in 20:58
    Permalink

    I’m extremely impressed with your writing skills as well as with
    the formaat too your weblog. Is this a paid topic or did you customize it
    yourself? Either way keep up the nice quality writing, it is uncommon to pwer a great
    wenlog like this one nowadays..

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: