LA LIBERAZIONE DELL’ANTICO VORTICE PENTAGRAMMA DELLA SIRIA ED I SUOI EFFETTI GEOPOLITICI

iran-iraq-syria-pipeline

 

 

 

 

Di Lance Schüttler

La liberazione del pentagramma siriano è sulla bocca di molti in questo momento all’interno dei campi esoterici di studio, così come coloro che sono coinvolti in azione geopolitiche occulte. E’ senza ombra di dubbio che gran parte degli sforzi di Washington D.C. e in questo momento e negli ultimi 4 anni sono stati volti al rovesciamento con la forza del regime sovrano e democraticamente eletto di Bashar al-Assad.

E’ facile capire il ragionamento dietro tutto questo in senso geopolitico: la Siria è fondamentale per il controllo del petrolio del Medio Oriente e del gas naturale. A livello più profondo di più occulto, la Siria ha particolare importanza a livello globale.

Prima, però, diamo un’occhiata all’importanza politica e finanziaria della Siria.

Nel 2009, sono stati proposti due oleodotti:

Uno che sarebbe iniziato in Qatar e avrebbe attraversato l’Arabia Saudita, il Kuwait e l’Iraq, fino alla Turchia [poi in Europa]. Il secondo gasdotto proposto avrebbe dovuto passare passare attraverso l’Arabia Saudita, Giordania, Siria, Turchia [poi anche verso l’Europa]. L’Arabia Saudita ha detto no al primo e la Siria ha detto no al secondo.

Questo “no” da parte di Assad in Siria è stato certamente espresso per proteggere il suo alleato russo, così come per proteggere se stesso dal rovesciamento. La ragione per cui la Russia ha un forte interesse nella protezione il regime di Assad è che Assad impedisce che il gas naturale scorra dal Golfo Persico verso l’Europa. E, dal momento che l’Europa dipende ed è il più grande cliente del gas naturale della Russia (per mezzo della società Gazprom, che detiene più grande fornitura mondiale di gas naturale), è importante economicamente e politicamente che tutto rimanga così com’è, a parere della Russia.

Inoltre, la Turchia è il secondo destinatario del gas naturale della Russia. Per il settore bancario e politico della cabala (che controlla gli Stati Uniti, il Qatar e l’Arabia Saudita e molti altri), l’obiettivo era di allontanare l’Europa e la Turchia dalla dipendenza del gas naturale russo al fine di paralizzare sostanzialmente l’economia russa e l’influenza politica.

Un anno dopo Assad ha detto no all’gasdotto proveniente dal Qatar ed ha accettato un gasdotto con origine in Iran (che ha il secondo più grande fornitore mondiale di gas naturale, dopo la Russia) attraverso l’Iraq e la Siria, che avrebbe poi potuto fornire l’Europa. Questa mossa è stata sostenuta dalla Russia, l’Iran e l’Iraq, che ora costituisce un’alleanza importante in tutto il Medio Oriente.

Questo gasdotto darebbe alla Russia e all’Iran il dominio sul gas naturale globale e soprattutto europeo. Inoltre, questo gasdotto avrebbe posto in secondo piano la Turchia: una cosa che al governo turco non piaceva, per questo cominciò a contribuire a creare e finanziare ISIL, come la Russia ha apertamente esposto, nel dicembre del 2015. Ricordate, uno dei maggiori motivi per cui le varie forze hanno creato e finanziato l’ISIL è stato quello di destabilizzare la Siria e rovesciare il regime di Assad, il che altererebbe completamente il campo di gioco geopolitico e finanziario.

Il Gasdotto Iran-Iraq-Siria

Subito dopo che Assad propose questo nuovo gasdotto Iran-Iraq-Siria scoppiò la “guerra civile” e l’ISIL ha iniziato a creare il caos.

Andando velocemente avanti al mese di agosto del 2016 e vediamo che il regime di Assad è ancora al potere e sia l’Europa che la Turchia fanno ancora affidamento al gas russo. In realtà, solo un paio di giorni fa, il 12 agosto 2016 l’intero gioco si è spostato in modo massiccio, quando il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha visitato San Pietroburgo, Russia, per tenere colloqui con il presidente russo Vladimir Putin. Erdogan ha stupito il mondo dicendo che gioverebbe sia alla Russia che alla Turchia smettere di commerciare in dollari statunitensi e iniziare a utilizzare le valute locali russe (rubli) e turche (Lira). La Turchia ha anche detto l’11 agosto che la NATO un giorno potrebbe perdere la Turchia come membro.

L’importanza della cooperazione tra Russia e Turchia come mezzo per abbattere la cabala bancaria/politica (che controlla gli Stati Uniti, la E.U. e le Nazioni Unite, come molti altri paesi e organizzazioni) non può essere sottovalutata.Zerohedge riassume bene l’ultima mossa:

“Inutile dire che tale accordo bilaterale farebbe ulteriormente infuriare gli “amici” europei della Turchia, fermando definitivamente l’adesione della Turchia nell’unione doganale, in conformità con le recenti richieste di Austria e porterebbe, a sua volta, ad una dissoluzione del contratto sui rifugiati che ancora mantenere milioni di rifugiati lontano dall’Europa in generale e dalla Germania in particolare e fa precipitare gli indici di popolarità della Merkel. Che, per inciso, significa che non solo Erdogan, ma ora anche Putin, tengono in mano la carriera del più importante uomo politico d’Europa. [Angela Merkel] “

Il Vortice Pentagramma della Siria

Anche se gli eventi politici e finanziari sono affascinanti da osservare, se guardiamo più da vicino il significato spirituale della Siria, si vede anche qualcosa di interessante venire fuori.
Il controllo per la Siria è anche per il controllo su uno dei vortici di energia della dea più forti del pianeta. Secondo questo ricercatore:

“La vera ragione occulta per il conflitto siriano è la battaglia per il vortice della dea in Siria, che è uno dei più importanti punti di energia chiave nella rete energetica planetaria. Chiunque controlli quel punto di energia è molto vicino al controllo della maggioranza del sistema delle linee energetiche sulla superficie planetaria. Chi controlla il sistema delle linee di energia ha accesso diretto alla coscienza globale dell’umanità.

Il vortice di energia siriana è in realtà un pentagramma. Nelle mani delle forze di luce, questo pentagramma è uno strumento di bene che può trasformare l’intero Medio Oriente e può essere un enorme trasmettitore di energia femminile positiva. Nelle mani del buio, il pentagramma può creare tanta sofferenza, come le persone in Siria hanno sperimentato negli ultimi anni. Tutti i cinque punti del pentagramma della Siria sono città chiave che hanno avuto un forte legame con l’energia della Dea nel loro ricco passato.”

Le cinque città includono Homs, Aleppo, Raqqa, Palmyra e Manbij.

Halaf2

Allepo è una città con una forte presenza della dea.

Homs è stato il luogo di nascita di Giulia Domna, la quale fu un imperatrice romana che cercò di portare saggezza nei tribunali romani e nelle persone.

Palmyra è il luogo di nascita di Zenobia, la regina che guidò la rivolta contro l’impero romano opprimente.

Manbij è la posizione centrale del culto della dea siriana della fertilità Atargatis.

Raqqa è dove è iniziata la cultura Halaf. Nella foto sopra e sotto è un simbolo di ceramica Halafian che si dice per attivi i codici geometrici sacri della presenza divina della dea e l’energia per rimuovere la negatività e l’oscurità.

Proprio oggi, il 12 agosto, 2016, è stato annunciato dalla Siria che Manbij è stata liberata dal controllo dell’ISIL. Questo significa che ora Manbij, Palmira e Homs sono state tutte liberate.

Halafpottery-300x272

Antica ceramica Helafiana contenente codici geometrici sacri

Anche Alleppo è vicina ora dall’essere nel pieno controllo dell’alleanza siro/russo/ iraniano/irachena. Inoltre, anche Raqqa si sta muovendo verso la liberazione, in gran parte grazie alla Russia.

Per creare la pace in tutta la Siria, il Medio Oriente e il mondo, il ricercatore suggerisce le seguenti azioni:

“Chi si sente guidato, si può contribuire a sostenere la guarigione del pentagramma Siria visualizzando questo pezzo di antiche ceramiche Halafiane ruotare su tutto il pentagramma della Siria, rafforzando il vortice Dea lì e rimuovendo ogni tenebra dalla regione.”

Quali sono i tuoi pensieri? Quanto tempo ci vorrà prima che la Siria sarà liberata dalle forze di controllo negative? Cosa possiamo fare come individui e come collettività per aiutare a liberare la Siria, il Medio Oriente e tutto il nostro mondo dal controllo negativo? Ecco un evento di meditazione settimanale sincronizzato che ha lo scopo di aiutare a inviare e ancorare la pace in tutta la Siria e nel mondo intero.

Il vecchio paradigma sta cadendo, mentre il nuovo paradigma di pace, abbondanza e armonia si manifesta maggiormente in ogni momento. Diffondere le informazioni di questo articolo e diffondere la pace a tutti. La pace sta accadendo. Visualizzatela, sentitela, respiratela, credeteci.

Lance Schüttler è laureato presso la University of Iowa con una laurea in Scienze erboristiche e fa il consulente della salute. Potete seguirlo attraverso la sua pagina facebook Orgonlight Health o il suo sito.

Fonte: thespiritscience

Traduzione di UnUniverso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: