L’ENNESIMO GENIO MEDICO IGNORATO: DOTTOR ORRICO E LA LASTRA BIOR

Una cura contro tutti i mali esiste…
lo afferma il dott. MARIANO ORRICO

Studioso di medicina, inventore di uno strumento terapeutico semplice ma straordinario nelle sue illustrate applicazioni; una lamina sintetica, formata dalla fusione di 3 diversi tipi di resine che, strofinata su una pelle di pecora appropriatamente trattata, riequilibra la funzione cellulare; i benefici si ottengono semplicemente avvicinando la lamina al corpo.

Come tutte le idee geniali, siamo di fronte a qualcosa di estremamente semplice, ispirato dalle conoscenze già diffuse da Talete da Mileto nel VI secolo a.C.

Il dott. Orrico parte dalla legge naturale secondo la quale “l’universo intero esiste in presenza delle forze elettriche positiva e negativa.

 

La terra obbedisce alla stessa legge e l’essere umano che sopra di essa e’ posto, fa altrettanto. L’uomo e’ costituito da ” un corpo elettrizzato, dal concepimento fino alla morte, da carica prevalentemente negativa 90% e 10% positiva”

Questo e’ il frutto della ricerca del dott. Orrico che si allineano con il premio Nobel per la Fisica (1903) Antoine Henri’ Bequerel.
Egli affermo’ che la carica negativa nel nostro corpo e’ vitale, tanto che quando scarseggia ci si ammala e quando e’ carente la vita cessa.

Noi ci nutriamo di cariche negative in diversi modi:

1)con la respirazione

2)attraverso la superficie cutanea

3)con il cibo

4)tramite il sangue

5)con la vibrazione cellulare.

 

La membrana cellulare di ogni singola cellula è formata prevalentemente da cariche negative e il suo nemico si chiama serotonina che possiede cariche positive, essa viene prodotta in grandi quantità rispetto alla norma, nell’intestino sopratutto quando questo e’ stitico o colitico.

Le cariche positive attaccano la cellula eliminandone quelle negative, indebolendola e predisponendo il corpo alle malattie. Quando l’ormone viene immesso nel circolo sanguigno, visto che è un vasocostrittore, provoca la rigidità di tutti i muscoli lisci del corpo: i bronchi causando l’asma, le pareti dei vasi sanguigni affaticando il cuore, l’utero causando alterazioni della funzione dei genitali femminili e l’intestino peggiorando la peristalsi.

Dagli studi del dott.Orrico sulla bioelettrologia , è nata la Bioelettroterapia, che si applica avvicinando al corpo uno strumento a forma di lamina di resina blu che non comporta efetti collaterali. La lamina BIOR [BI(os)+OR(rico)], strofinata su una pelle di pecora si carica di elettricità negativa e avvicinata al corpo va a caricare le cellule dalle cariche negative che la serotonina ha ridotto, unita ad altri fattori specialmente quello alimentare. Cosi le cellule della zona trattata riprendono il suo normale funzionamento. A testimonianza ci sono molte persone, tra cui alcuni personaggi famosi, che affette da malattie tipo; tumore, leucemia, cancrena, cirrosi epatica, asma, osteoporosi, piastrinopenia, diabete, encefalopatie, cardiopatie ecc. sono guarite.

Fonte: http://digilander.libero.it/audax73/audaxsite/menu/laminabior.htm

Riporto ora una testimonianza di guarigione trovata nel web:

“Ciao a tutti, vi parlo della mia bellissima esperienza con la lamina bior. Ho 44 anni e fin da piccolo ho sofferto spesso di asma, negli ultimi tempi ero arrivato al punto che la notte non potevo dormire perchè mi mancava il respiro ed ero costretto a farmi gli ‘spruzzi’ con i broncodilatatori prima di andare a letto, effetto che poi non durava molto ed ero costretto ad alzarmi al mattino molto presto.

Allora mi sono detto non è possibile che non esista una cura e spinto anche dalla passione per le cure alternative ho iniziato a documentarmi e a studiare fino a quando trovai per caso degli articoli sulla lamina bior del Dottor Orrico.

Quelle testimonianze in quegli articoli mi colpirono subito e intuii che quella era la strada giusta, però il problema era trovarla quella lamina anche perchè avevo letto che il Dottor Orrico era deceduto; però continuando le mie ricerche trovai una persona che mi indirizzò e riuscii a procurarmela.

Iniziai subito la terapia e già dai primi giorni sentivo che nei miei bronchi qualcosa stava cambiando e dopo solo un mese di trattamento magicamente l’asma era sparita; sospesi la terapia per vedere se la malattia era risolta, e con mia sorpresa non ebbi più problemi.

Da allora è passato circa un anno e mezzo e non c’è stato il minimo accenno di ricaduta; in più aggiungo che non ho mai respirato così bene, in precedenza invece avevo sempre l’affanno”

Fonte: http://www.nopecoroni.it/369/

http://ilnuovomondodanielereale.blogspot.it/

Infine vi allego il prezioso video 
dell’intervista ufficiale al Dottor Orrico:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: