“MOLTE VITE, UN SOLO AMORE”..LEGAMI CARMICI

amori-karmici

 

 

 

A ciascuno di voi è riservata una persona speciale. A volte, ve ne sono due o tre o anche quattro. Per ricongiungersi a voi, viaggiano attraverso gli oceani del tempo e gli spazi siderali. Vengono dall’altrove, dal cielo. Il vostro cuore le ha già accolte come parte di sé. Tra voi c’è un legame che attraversa i tempi dei tempi: non sarete mai soli.” Brian Weiss (“Molte vite, un solo amore”)

Si sente spesso parlare di amori karmici, amori predestinati, principi azzurri e ogni volta che si incontra una nuova persona, si spera che sussista un legame profondo appartenente a un passato remoto. In realtà, per quanto romantico possa sembrare, l’amore karmico, che riguarda due persone che si sono già conosciute in vite passate, non è sempre così idilliaco. Spesso infatti la coppia deve superare delle prove dovute a conti in sospeso più o meno pesanti. Un compito che si rivela, secondo chi si occupa di amori karmici, piuttosto difficile tant’è vero che il karma in sospeso non viene sempre risolto, con il rischio di accumularne altro.

Gli amori karmici non vanno confusi né con l‘anima gemella o la fiamma gemella. L’anima gemella è di solito una persona con cui c’è una forte complicità e pochi litigi, al contrario la fiamma gemella è l’altra metà della nostra anima, ovvero la nostra parte complementare, maschile o femminile. Con quest’ultima il rapporto di solito è complesso specialmente se le due fiamme non hanno raggiunto lo stesso livello di consapevolezza. L’amore karmico, che può essere più di uno, è molto problematico e una volta che il conto in sospeso è saldato, di solito termina perché il suo scopo è proprio quello. Le fiamme gemelle, invece, una volta che riescono a superare le varie sfide, possono rimanere unite perché sono in realtà la stessa cosa reincarnata in corpi diversi.

Amori karmici e astrologia

 

amori-karmici1

 

 

Ma come si fa a riconoscere un legame karmico?

Le numerose teorie riportano cose diverse al riguardo e l’astrologia karmica può tornare estremamente utile per individuare eventuali configurazioni e aspetti che rivelano un legame simile. In generale si sostiene che i legami karmici sussistano se ci sono contatti dei pianeti esterni (Saturno, Chirone, Urano, Nettuno e Plutone) verso pianeti interni, ma anche contatti con i nodi lunari. Gli aspetti che si formano fra i vari pianeti indicano, nell’ambito della sinastria, ovvero nell’oroscopo di coppia, quali sono le principali sfide da affrontare. Con aspetti positivi, per esempio trigoni o sestili, c’è solitamente una maggiore possibilità di riuscita , con aspetti negativi, per esempio opposizioni e quadrature, la sfida è più dura da portare avanti. Sebbene sia indispensabile approfondire l’argomento per avere un quadro davvero esaustivo, in via generale si ritiene che gli aspetti Venere-Saturno si colleghino alla paura del rifiuto, quelli tra Venere e Chirone indicano il timore che l’amore faccia male, gli aspetti Venere-Urano indicano paura dell’intimità e della dipendenza, mentre Venere-Nettuno inserisce una componente di idealizzazione a volte insidiosa. Infine Venere-Plutone hanno a che vedere con la paura di perdere l’amore e di subire il tradimento. Va poi considerata la presenza di Saturno in sinastria, che spesso si riferisce a debiti karmici.

Amori karmici: come si riconoscono

Esistono diversi tipi di relazioni tra anime e una di queste è l’amore karmico, ovvero quella tra individui con un karma che necessita di essere bilanciato. Lo scopo è ritrovarsi per saldare il conto in sospeso e, a differenza di quanto si crede, le relazioni karmiche sono molto diffuse e una volta concluse, non comportano grosso dolore. Lo scopo, per l’appunto, è saldare il conto e se questo accade, il sentimento d’unione non ha più senso di esistere. In queste coppie l’anima che ha procurato sofferenza all’altra in tempi remoti, subirebbe un trattamento simile al fine di bilanciare le cose. Questo non accade per punizione, ma affinché la persona penda consapevolezza del significato della sofferenza in modo da non procurarla più. Gli amori karmici pertanto si contraddistinguono spesso per un carico di dolore e difficoltà. Ovviamente la teoria degli amori karmici potrebbe essere una semplice leggenda, o forse essere molto più complessa di come appare, ma certo è curioso e in fondo anche romantico pensare di incontrare persone amate in altre vite.

Laura De Rosa

yinyangtherapy.it
http://www.eticamente.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: