NON HAI FALLITO… ERA TUTTO PREVISTO!

Per tutta la vita hai lottato per risolvere sempre gli stessi schemi dolorosi. Ogni volta hai creduto di poterti togliere un peso, di aver pagato abbastanza. Ed ogni volta tutto è tornato. E ti sei sentito sempre più incapace, sempre più un fallito.

 

Senso di fallimento

 

 

 

 

 

 

“Non ci sono riuscito nemmeno questa volta”. “Non ho capito nulla”. “È tutto un inganno, non c’è speranza per me”. Questo hai pensato tante volte… operatore di luce. Ma questo pensiero, è un pensiero tridimensionale. Non è la verità. È solo l’illusione che il velo ha alimentato, ma non è reale.

Adesso che il velo è sollevato, adesso che la piramide è capovolta. Puoi vedere la verità.Non potevi sciogliere quel nodo! Mai avresti potuto, non era previsto. Perché? Perché era la tua forza di gravità!

L’essere spirituale che sei, il Sé divino che ha deciso di incarnarsi, al momento della tua nascita aveva una vibrazione troppo elevata, una portata di luce troppo potente per poter interagire con la terra. Quando hai scelto questa incarnazione, Madre Terra aveva ancora vibrazioni di terza dimensione. Credevi veramente che un’entità angelica, uno spirito potente, potesse essere accettato qui? Che potesse agire e interagire con una materia così densa? O che potesse anche solo essere visto dall’occhio umano, totalmente cieco rispetto allo spirito?

No! Non era possibile. La tua anima guerriera, ben consapevole della sua missione per questa vita, ha scelto di scendere come tante altre volte già aveva fatto, ma come?Per rendere le sue vibrazioni sempre più pesanti, ha scelto una famiglia, un contesto sociale, un paese che gli procurassero grandi ferite, grandi dolori. Queste ferite, questi incastri, hanno quindi permesso alle sue vibrazioni di divenire così pesanti da poter scendere nella materia di terza dimensione e ancorarsi a madre terra.

I tuoi dolori, i tuoi incastri, i tuoi rintocchi dolorosi che ancora non hai risolto, non sono i tuoi fallimenti, no… operatore di luce, sono la zavorra che ti ha consentito finora di essere qui, sulla terra, in mezzo a queste basse vibrazioni. Sono l’àncora che nonostante tutto, ti ha permesso di andare avanti nel tuo progetto di anima.

Lasciare andare il dolore

 

 

 

Comprendi quanto ti sto dicendo? Che più hai sofferto, più dolore, più tormenti, più tribolazioni hai attraversato, più significa che è grande il potere del tuo Sé angelico. Più il tuo spirito divino, il tuo sé superiore è elevato, maggiori sono i pesi che hai dovuto scegliere di portare, per ancorarti qui.

Non solo… le ferite che sapientemente hai scelto, ti hanno costretto a sviluppare doni, talenti, caratteristiche che ti hanno comunque congiunto alla tua natura spirituale.Dietro alle tue ferite ci sono i doni, i talenti, le capacità divine che hai scelto di portare in questa incarnazione, e che per essere certo di averle con te, hai appesantito fino al punto di dimenticarle. Fino al punto di tramutarle nel loro opposto.

Ma adesso le vibrazioni di Madre Terra sono cambiate, adesso Gaia è pronta ad accoglierti e a sostenerti nelle tue più alte vibrazioni. Non hai più bisogno di queste ferite. Non hai più bisogno di queste zavorre per rimanere qui.

Quante volte, mentre evolvevi, mentre le tue vibrazioni si facevano più veloci, mentre la tua anima si rivelava, ti sei sentito sradicato da madre terra? Quante volte hai sentito la paura, la confusione, l’ansia, perché ti sembrava di non avere i piedi appoggiati al terreno? Quanto spesso operatore di luce, hai vissuto quelli che credevi essere attacchi di panico sentendoti fuori dalla realtà?

Lo eri. Stavi diventando troppo leggero per stare qui. Stavi lasciando troppe zavorre tutte insieme. E ancora ti accade. Ancora oggi, credi di avere problemi fisici, problemi nervosi, soffri di ansia, di paura, perché ti manca la terra sotto i piedi.

Ma adesso è solo il tuo fraintendimento, la tua paura, che non ti permettono di essere accolto. Adesso, se comprendi che tutto è cambiato, che Madre Terra ti può accettare nella tua vera grandezza, che tutto il tuo veleno ora è in verità il farmaco, il carburante per realizzare il tuo scopo qui, il passaggio può essere molto veloce.

Il dolore, il non riuscire, il cadere. Il tuo sentirti ultimo, è esattamente ciò che deve essere. Non hai sbagliato nulla. Questo era previsto, questo la tua anima immortale e perfetta aveva scelto, questo il guerriero che tu sei aveva accettato di fare: ma poi ti sei dimenticato. E continui solo a vedere la ferita e non capisci che lì, nascosto nella pietra, nel macigno più pesante, c’è il tuo Potere.

Smettila di osservare la ferita ormai inutile, ha fatto il suo tempo. Smettila di guardare il macigno, di cercare si spostare quella roccia. Non serve spostarla. Estrai la spada che ora erge e che è il tuo Potere.

Se accetti di lasciare andare il dolore, sei pronto adesso a realizzare il tuo SOGNO. Il progetto della tua anima come operatore di luce, come guerriero di pace. E così è.

Articolo di Georgia Briata

Rivisto da www.fisicaquantistica.it

Fonte: http://www.iosonoilmiobuddha.it/2015/11/non-hai-fallito-tutto-era-previsto.html#more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: