QUESTO ARTICOLO È UNA MEDICINA

Risultati immagini per toccasana

 

 

 

 

È scientificamente dimostrato che una buona notizia fa bene alla salute.

Ecco una dose unica di eventi positivi.
La buona notizia provoca un moto emotivo gradevole che attiva particolari zone del cervello che a loro volta, tramite una rete di sinapsi generano un effetto galvanizzante sul sistema immunitario. Si riscontra inoltre una diminuzione delle sostanze chimiche legate allo stress e una detenzione muscolare che è particolarmente benefica nel caso in cui alla buona notizia si associ un sorriso o una risata.
E credo che in questo momento caotico sia assolutamente indispensabile reagire regalandosi una pausa di storie capaci di corroborare la nostra capacità di sognare.
L’Umanità è capace di aprire canali nelle montagne a mani nude… Ce la possiamo fare. Ci stiamo riuscendo. Solo che i media ufficiali non ce lo raccontano. Hai presente il paurometro di Stefano Benni?
Ecco una serie di delizie per la tua mente avida di bello.

Svante Myrick
Dall’inizio dell’anno è il sindaco di Ithaca, una cittadina di 30mila abitanti nello Stato di New York. Con i suoi 25 anni di età è probabilmente il più giovane amministratore comunale in carica nel mondo.
Uno dei suoi primi “provvedimenti” è stato quello di abbandonare l’auto e recarsi al lavoro a piedi o al massimo utilizzando il locale servizio di car sharing. Per dimostrare a tutti la sua serietà ha trasformato il suo posto auto assegnato in un piccolo parco pubblico con diverse piante fiorite e due panchine su cui ci si può sedere.
Un piccolo gesto che nasconde una rivoluzione: se in Italia promuovessimo il car sharing, la condivisione dei posti auto, potremmo risparmiare all’atmosfera fino a 40 miliardi di tonnellate di CO2 all’anno. Nel nostro paese circolano 36 milioni di auto con una media di 1,2 passeggeri per macchina. Questo significa che quotidianamente sono disponibili qualcosa come cento milioni di posti auto. (Fonte dati: Blablacar.it, sito europeo del car sharing)

Antonello Ghiani
Commissario straordinario del Comune di Oristano, da un anno ha chiuso i rapporti con Equitalia. E il primo bilancio dell’iniziativa è più che positivo: minori tempi di riscossione, fondi subito disponibili nella casse comunali (con Equitalia si aspettavano anche 2 anni) e un risparmio economico sui costi di ben 150mila euro. In più sono aumentate le somme riscosse: 16% per l’Ici e 10% per la Tarsu.
“Il risultato della decisione del Comune è decisamente positivo – ha dichiarato – il nuovo modello di gestione dei tributi comunali oltre ad accorciare i tempi di riscossione e avere un monitoraggio costante dei flussi finanziari, ha prodotto importanti benefici per le casse dell’ente e, soprattutto, ha favorito il superamento della conflittualità che da mesi caratterizza il rapporto tra i contribuenti ed Equitalia”.

Tang Zhengping
Contadino cinese, 90 anni, con solo 1000 dollari e molti pezzi riciclati, si è costruito un’auto ibrida solare/eolica in grado di raggiungere l’incredibile velocità di 140 km/h. Grazie alle celle solari fotovoltaiche e a una turbina eolica installata sul davanti è sufficiente ricaricare le batterie ogni due o tre giorni. Zhengping spera che il suo prototipo venga ora acquistato e sviluppato da una casa automobilistica per la produzione su larga scala.

Takako Ishimitsu
Giapponese, da 20 anni residente a Vienna, qualche mese è finalmente riuscita a realizzare un sogno e inaugurare il Cafè Neko, il primo bar caffetteria con gatti. 5 felini sono liberi, e autorizzati dalle autorità sanitarie, di girare, farsi coccolare o dormire sulle gambe dei clienti. Una sorta di caffè con pet therapy che sta riscuotendo molto successo. Ottenere il permesso per i gatti ha richiesto tre anni di scartoffie e battaglie burocratiche.

Christina Simons
Proprietaria di un albergo ecocompatibile a Brockenhurst, in Inghilterra, ha dotato ogni camera di illuminazione a basso consumo, pannelli solari, stufa a legna, toilette a basso flusso per ridurre gli sprechi d’acqua e una bicicletta/generatore. Chi vuole vedere la televisione deve pedalare.

Stephen King
Scrittore, durante una recente intervista ha dichiarato: “Ho un reddito di oltre 400 milioni di dollari e verso solo il 28% di tasse. Dovrei pagarne il 50%”

 

http://www.ilfattoquotidiano.it/

Un pensiero riguardo “QUESTO ARTICOLO È UNA MEDICINA

  • 23 settembre, 2016 in 23:52
    Permalink

    I see your page needs some unique content.
    Writing manually is time consuming, but
    there is tool for this task. Just search for; Fasrixo’s tools

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: